La Fondazione Centro Studi Tiziano e Cadore, partner del Progetto S.T.RE.A.M., propone, per l’estate 2019, dei workshop artistici destinati ad artisti e persone provenienti da Veneto, Friuli Venezia Giulia e Carinzia, che amino il paesaggio alpino. Si tratta di appuntamenti a cadenza settimanale, che offrono agli iscritti l’opportunità d’immergersi nella natura dolomitica, nella storia di Pieve di Cadore, terra natale di Tiziano.

I corsisti potranno scegliere tra le diverse tecniche del disegno e della pittura e alloggiare nella struttura residenziale d’artista. I corsi sono destinati a un minimo di dieci iscritti fino a un massimo di quindici. Ogni settimana prevede cinque giorni di lezione (dal lunedì al venerdì compreso), con arrivo la domenica e partenza il sabato successivo.

Si inizierà con un corso di acquarello dal 15 al 20 luglio, per poi concludere con un corso di disegno e colore dal 22 al 27 luglio.

I corsi nascono in collaborazione con i professori Riccardo Caldura e Carlo Di Raco dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, che hanno selezionato come docenti Cristiano Focacci Menchini, Marta Naturale: allievi fra i migliori, diplomatisi in Pittura negli ultimi anni, tutti già con significative esperienze espositive. 

Il progetto S.T.RE.A.M., partner dei corsi, prevede la realizzazione di specifiche azioni di “Rigenerazione culturale e rilancio dei piccoli centri storici in area transfrontaliera”, mettendo in rete risorse culturali italiane e austriache. 

L’obiettivo è la valorizzazione e la preservazione del patrimonio e allo stesso tempo il suo inserimento in una rinnovata offerta turistica transfrontaliera. Tramite la creazione di modelli di sviluppo sostenibile per spazi pubblici e privati si vogliono rilanciare piccoli centri storici, attraverso l’arte, la cultura e la promozione integrata e sostenibile.